giovedì, 13 Giugno 2024

Oggi è il giorno in cui il governo darà la linea sul Green pass, che da domani diventerà obbligatorio per alcune attività al chiuso. In giornata è prevista a Palazzo Chigi la cabina di regia con i vertici del Cts, Franco Locatelli e Silvio Brusaferro, assieme ai capi delegazione dei partiti. Poi la palla passerà al Consiglio dei ministri, il cui scopo è quello di mettere a punto un nuovo decreto con le regole sul certificato verde.

Tra le questioni più spinose, l’obbligatorietà di vaccinazione del personale scolastico per garantire alla scuola una ripartenza in presenza e in sicurezza. Ieri la Piattaforma nazionale-DGC per l’emissione delle Certificazioni verdi COVID-19, registrava 61 milioni di certificazioni verdi emesse dal suo avvio, con quasi 48,3 milioni di queste già scaricate dai cittadini attraverso i diversi canali.

La Certificazione verde COVID-19 è richiesta in Italia per partecipare alle feste per cerimonie civili e religiose, accedere a residenze sanitarie assistenziali o altre strutture, spostarsi in entrata e in uscita da territori classificati in “zona rossa” o “zona arancione”.

Da domani sarà l’unico lasciapassare per poter accedere alle seguenti attivita’: servizi di ristorazione svolti da qualsiasi esercizio per il consumo al tavolo, al chiuso; spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportivi; musei, altri istituti e luoghi della cultura e mostre; piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso; sagre e fiere, convegni e congressi; centri termali, parchi tematici e di divertimento; centri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, compresi i centri estivi, e le relative attività di ristorazione; attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò; concorsi pubblici.

– Come si ottiene – La Certificazione dovrà attestare di aver fatto almeno una dose di vaccino oppure essere risultati negativi a un tampone molecolare o rapido nelle 48 ore precedenti oppure di essere guariti da COVID-19 nei sei mesi precedenti. – Chi è esentato – La Certificazione verde COVID-19 non è richiesta ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base d’idonea certificazione medica. (Agi)

Intanto il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, spezza una lancia in favore del green pass: “Mi fa sorridere chi vede nel green pass la limitazione della libertà individuale, in un Paese in cui abbiamo bloccato la mobilità, abbiamo chiusi interi comparti economici, scuole, cinema, teatri e musei e impedito ai cittadini di uscire di casa, se non nelle immediate vicinanze: regole che sarebbero considerate gravemente lesive della libertà anche in Corea del Nord”.

Così il presidente della Liguria, Giovanni Toti, in un’intervista al quotidiano La Repubblica. “In ogni caso, da quando Draghi ha lanciato il pass come strumento di prevenzione del Covid, le vaccinazioni sono tornate a impennarsi. Noi, ad esempio, in Liguria ne facciamo 30 mila in più alla settimana. E questo la dice lunga. Abbiamo culturalmente invertito l’approccio al Covid.

Non più chiusure, ma vaccinazioni e pass per vivere”. E in merito alle posizioni nel centrodestra sul certificato verde sottolinea: “Per quanto riguarda Giorgia Meloni, è all’opposizione ed è fisiologico che talora prenda certe posizioni. Quanto agli altri, non credo che l’opposizione al pass stia solo nel centrodestra, ho visto situazioni analoghe anche in altri partiti, direi che è un fenomeno trasversale”.

Quanto all’utilizzo del green pass afferma: “In generale sono favorevole all’estensione il più possibile di questo strumento e l’ho detto a tutti i membri del governo con cui ho parlato. Quanto ai professori, io stabilirei una regola: se non si raggiungono determinate percentuali su base volontaria, si puo’ ricorrere all’obbligatorietà. E questo un domani potrebbe avvenire anche per altri servizi pubblici essenziali”. (ANSA).

Condividi.