lunedì, 17 Giugno 2024

Dal 15 ottobre per accedere ai luoghi di lavoro bisognerà avere il Green Pass. Dopo tante discussioni, alla fine, il Governo tira dritto e, nel Consiglio dei ministri di ieri,  ha deciso di estendere l’obbligo del certificato verde ai lavoratori della pubblica amministrazione e del settore privato, in tutto, 23 milioni di persone (lavoratori della pubblica amministrazione, aziende private, autonomi come colf, badanti, baby sitter, e tassisti). Lo stesso vale per i liberi professionisti.

Come avere la certificazione verde valida: dopo 14 giorni dalla prima dose oppure sottoponendosi a un tampone molecolare (validità 72 ore) o antigenico (validità 48 ore e prezzo calmierato a 15 euro per gli adulti e 8 euro per i minorenni).

Per quanto riguarda la gratuità dei tamponi “per i cittadini con disabilità o in condizione di fragilità che non possono effettuare il vaccino a causa di patologie ostative certificate, nonché per i soggetti esenti dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del ministro della Salute, è istituito nello stato di previsione del Ministero della salute un Fondo per la gratuità dei tamponi”.

 

 

Condividi.