Verso una nuova stretta: c’è ipotesi fine settimana in zona rossa

Pinterest LinkedIn Tumblr +

A distanza di un anno è ancora emergenza Covid. Oggi è prevista la riunione del Comitato tecnico scientifico per valutare nuove misure restrittive. Alle 9 di questa mattina un primo incontro in cui il Cts ha espresso le forti preoccupazioni per l’aumentare dei contagi, ora si aspetta la decisione. Quali misure sarebbero al vaglio?

Tra le ipotesi allo studio le chiusure generalizzate nei fine settimana, zone rosse più rigide e il criterio di 250 casi ogni 100mila abitanti per entrare automaticamente in zona rossa. In questo caso scatterebbe una stretta serrata anche dei negozi e dei centri di aggregazione. Del resto, se si chiudono le scuole, vanno chiusi anche tutti i luoghi in cui i ragazzi possono ritrovarsi senza rispettare il distanziamento alimentando il rischio contagio. Stop, in quel caso, anche ad altri luoghi di aggregazione quali parchi, aree gioco e sportive.

Questo è uno dei punti che potrebbe entrare in vigore già a partire da questo fine settimana. Il lockdown in tutta Italia ma soltanto il fine settimana è una delle ipotesi in campo e che oggi verrà valutata. Il confronto tra Cts e governo sarà determinante. Toccherà poi alla cabina di regia, nel pomeriggio, decidere. Nel caso ci fosse l’okay al provvedimento e alla conseguente modifica del Dpcm la chiusura di negozi, bar e ristoranti scatterà anche in fascia gialla, consentendo soltanto l’asporto e la consegna a domicilio di cibi e bevande.

Condividi.