mercoledì, 22 Maggio 2024

Niente a che vedere con il lockdown di marzo. Il Governo stavolta ci va cauto ed emana un Dpcm che mira sì a contenere il contagio, ma senza bloccare il Paese. Calabria, Lombardia, Piemonte e Valle d’Aosta diventano zona rossa, mentre le altre regioni vengono classificate in zone arancione o gialla secondo l’esposizione al rischio.

Dalla scuola ai trasporti, dalle attività lasciate aperte all’attività motoria, le prescrizioni sono decisamente più soft. Anche gli spostamenti tra comuni e regioni non hanno il carattere del divieto assoluto: ad esclusione del coprifuoco notturno, dalle 22 alle 5, valido su tutto il territorio nazionale, gli spostamenti sono per lo più consentiti, con una stretta maggiore per le zone rosse.

 

02_LOCKDOWN SOFT RISPETTO A MARZOpdf

 

Condividi.